News
15/02/2014 7.55 | Tutte | Indietro
FacebooktwitterYahoo BookmarksLinkedin
TempoReale

Processo tributario telematico

Di Valerio Stroppa
Processo tributario telematico


Ricorsi tributari e appelli si notificano con un click. Contribuenti e professionisti non dovranno più fare la spola tra uffici, poste e segreterie di commissioni. Basterà una Pec quando, entro la fine dell’anno, partirà il processo tributario telematico (Ptt). Anche per quanto riguarda reclamo e mediazione. Scelta questa modalità, però, non sarà più possibile cambiare idea. Il rito online dovrà proseguire fino al verdetto della Ctr, salvo rare eccezioni. La sperimentazione partirà in Lazio e Umbria, per essere poi gradualmente estesa su tutto il territorio. Come anticipato da ItaliaOggi del 7 febbraio 2014, è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 37 di ieri il decreto Mef n. 163 del 23/12/2013. Il regolamento, messo a punto dalla Direzione giustizia tributaria delle Finanze, guidata da Fiorenzo Sirianni,  disciplina l’utilizzo degli strumenti informatici e telematici nel processo tributario, in attuazione di quanto previsto dall’articolo 39, comma 8 del dl n. 98/2011. Due gli obiettivi principali: la semplificazione delle procedure tecnico-ammnistrative e la forte spinta alla dematerializzazione.

Norme | Help | Faq | Contattaci | Note sull'utilizzo dei dati
ItaliaOggi online© ItaliaOggi Partita IVA 08931350154