News
08/01/2013 18.00 | Tutte | Indietro
FacebooktwitterYahoo BookmarksLinkedin
TempoReale

Il Senato al restyling dei suoi medici

Il Senato al restyling dei suoi medici


Sei un cardiologo, un anestesista o un infermiere? Hai ancora nove giorni per tentare di entrare in Senato. Senza passare per le elezioni. Il 17 gennaio scade infatti il termine per partecipare a una selezione che andrà ad aggiornare e ad ampliare l'elenco dei medici e degli infermieri esterni chiamati a garantire occasionalmente le prestazioni sanitarie e la copertura dei turni dell'ambulatorio interno a Palazzo Madama.

Nessuna assunzione diretta, quindi, ma solo un restyling dell'elenco dei camici bianchi dal quale il Senato attinge per gestire il primo soccorso a senatori, dipendenti, appartenenti alle forze dell'ordine, giornalisti e visitatori dei palazzi che fanno capo al Senato. Sia l'elenco dei medici sia quello degli infermieri sarà ampliato di 10 nominativi. Per i camici bianchi, nello specifico, si cercano cinque specialisti in cardiologia e cinque in anestesia e rianimazione. A vagliare le domande di partecipazione sarà un'apposita commissione, nominata con decreto del presidente del Senato, mediante valutazione dei titoli.

"Questa procedura - spiegano a Palazzo Madama - consentirà la copertura del servizio ambulatoriale del Senato come previsto dalla legge 687 del 26 novembre 1985. L'inserimento nella graduatoria non dà diritto a una assunzione, dal momento che il personale selezionato avrà con il Senato un rapporto di collaborazione, liquidato con un compenso a prestazione, relativamente ai turni occasionalmente effettuati da ciascuna figura professionale presente nell'elenco per il quale viene effettuata la selezione. E non sono previste indennità di reperibilità".

Dal Senato assicurano che la procedura, realizzata con un bando pubblico, "oltre a garantire trasparenza nella selezione, rende possibile la copertura di un servizio obbligatorio e qualificato e lascia invariati i costi di gestione". Attualmente, il personale sanitario interno è composto da un solo medico, rispetto ai quattro previsti dalla pianta organica, e da quattro infermieri. Per assicurare la copertura dei turni, 24 ore su 24, dal lunedì al venerdì, l'ambulatorio del Senato si avvale inoltre delle prestazioni professionali di 15 medici e 11 infermieri esterni, retribuiti in occasione dei turni effettuati.

"Professionisti - spiegano dal Senato - scelti in seguito a procedure di selezione per titoli: la prima effettuata nell'87/88, poi di nuovo nel 97". La decisione di indire una nuova selezione, riferiscono dal Senato, "si è resa necessaria per aggiornare l'elenco delle professionalità dal quale attingere. Non si tratta di coprire nuovi e ulteriori turni, ma di fare in modo che tali eventuali turni siano ricoperti da professionalità più rispondenti alle esigenze primarie del servizio". La selezione è stata deliberata dal Consiglio di Presidenza nella seduta del 5 dicembre 2012.

Norme | Help | Faq | Contattaci | Note sull'utilizzo dei dati
ItaliaOggi online© ItaliaOggi Partita IVA 08931350154