News
13/12/2012 12.00 | Tutte | Indietro
FacebooktwitterYahoo BookmarksLinkedin
TempoReale

Riforma forense al traguardo

Di Gabriele Ventura
Riforma forense al traguardo


Riforma forense al traguardo. La commissione giustizia del senato ha infatti approvato ieri, senza modifiche, il disegno di legge di riordino dell'ordinamento professionale, che ora è all'ultimo passaggio: l'esame dell'aula per il via libera definitivo. Il provvedimento (As 601-B) è calendarizzato per il 18 e il 19 dicembre, e sarà esaminato dopo l'approvazione della legge di stabilità, nell'ultima data utile prima dello scioglimento delle camere.

Ieri, la II Commissione del senato, come anticipato dal presidente, Filippo Berselli (si veda ItaliaOggi di ieri), ha respinto i pochi emendamenti restanti e licenziato il disegno di legge, che passa quindi blindato all'Aula di Palazzo Madama. Eventuali modifiche al testo, infatti, avrebbero comportato un ritorno del provvedimento alla camera. Il ddl si compone di 67 articoli. Si parte dalla disciplina dell'ordinamento forense e della professione di avvocato, dove si prevede, tra l'altro, la riserva per l'attività di assistenza legale stragiudiziale.

Disciplinate poi le associazioni tra avvocati, mentre al governo spetterà il compito di emanare un dlgs che regolamenti le società tra avvocati, dalle quali, però, sono esclusi i soci di puro capitale. Gli avvocati, inoltre, potranno acquisire il titolo di specialista, ma servirà un percorso formativo di due anni. È libera, poi, la pubblicità informativa, a patto che sia veritiera e non comparativa.

L'avvocato dovrà dotarsi di copertura assicurativa, sia per la responsabilità civile, sia per gli infortuni. Il preventivo scritto, invece, è obbligatorio solo su richiesta del cliente, mentre i parametri saranno indicati dal ministero della giustizia con decreto su proposta del Cnf, ogni due anni. Il tirocinio professionale durerà 18 mesi, come previsto dal dl liberalizzazioni. La struttura dell'esame di stato invece non cambia, l'unica novità è che nelle prove scritte non si potranno più utilizzare codici commentati.

© Riproduzione riservata

Norme | Help | Faq | Contattaci | Note sull'utilizzo dei dati
ItaliaOggi online© ItaliaOggi Partita IVA 08931350154