News
15/12/2011 15.30 | Tutte | Indietro
FacebooktwitterYahoo BookmarksLinkedin
TempoReale

Bollo titoli, fuori i conti deposito

Di Giuseppe Di Vittorio
Bollo titoli, fuori i conti deposito


Il nuovo bollo titoli non si applica ai conti deposito. Mentre la soglia di esenzione per l'applicazione del balzello riguarda solo i buoni fruttiferi e non le comunicazioni relative ai conti correnti. Il profilo del nuovo bollo titoli, partorito dalla manovra licenziata dal governo Monti e dai ritocchi delle commissioni bilancio del parlamento, è un'amara sorpresa per molti risparmiatori.

L'onere tributario colpisce per la prima volta tutto il mondo del risparmio gestito e coloro che detenevano attività finanziarie presso intermediari esteri. Esentati sono invece i conti di deposito, strumenti negli ultimi anni diventati molto popolari in Italia. Quanto ai soggetti colpiti in maniera pesante ci sono coloro che hanno un deposito superiore a 800 mila euro. Il nuovo bollo titoli a regime non avrà più un massimo per la tariffa. Il tetto sarà operativo solo per il 2012, a godere della moderazione saranno per i soli prossimi 12 mesi coloro che hanno depositi superiori al 1,2 milioni di euro. Questi soggetti pagheranno al massimo 1.200 euro. La mano del fisco sarà poco clemente anche nei confronti di coloro che hanno portafogli di attività finanziarie limitate. La tariffa minima è di 34,20 euro anche per titoli e attività finanziarie con un controvalore di qualche decina di migliaia di euro. Le tariffe sono pari allo 0,10% per il 2012 e allo 0,15% per il 2013.


Le News piu' commentate

Norme | Help | Faq | Contattaci | Note sull'utilizzo dei dati
ItaliaOggi online© ItaliaOggi Partita IVA 08931350154