ItaliaOggi Sette
Numero 218  pag. 21 del 14/9/1998 | Indietro
QUESITARIO - DIRITTO CIVILE

Donazione d'azienda

IL TITOLARE DI UN'ATTIVITÀ DI PANIFICAZIONE, CON 100 MILIONI DI BENI STRUMENTALI E 40 MILIONI DI AVVIAMENTO, DECIDE DI DONARE A SUO FIGLIO L'IMPRESA DI PANIFICAZIONE, MA TRATTIENE PER SÉ 20 MILIONI DI BENI STRUMENTALI PERCHÉ È IN ATTESA DI OTTENERE LICENZA PER ATTIVITÀ DI BISCOTTIFICIO. L'ATTO NOTARILE DEVE AVERE PER OGGETTO LA DONAZIONE DELL'INTERA AZIENDA, PER UN VALORE TOTALE DI 120 MILIONI, COMPRENSIVO DELLA TITOLARITÀ DELLA LICENZA, DI 80 MILIONI DI BENI STRUMENTALI E DI 40 MILIONI DI AVVIAMENTO, OPPURE LA DONAZIONE SOLTANTO DI UNA PARTE DELL'AZIENDA? SE TRATTASI DI DONAZIONE DELL'INTERA AZIENDA, IL DONANTE PERDE LA QUALITÀ DI IMPRENDITORE IL GIORNO SUCCESSIVO ALLA REGISTRAZIONE DEL ROGITO, ENTRO 30 GIORNI DA QUESTA DATA DEVE COMUNICARE LA CESSAZIONE DELL'ATTIVITÀ E AUTOFATTURARSI, PER AUTOCONSUMO INTERNO, I BENI STRUMENTALI CHE HA TRATTENUTO PER SÉ (20 MILIONI). SE TRATTASI DI DONAZIONE DI RAMO AZIENDALE DEVE COMUNICARE LA VARIAZIONE, MANTENENDO LA STESSA PARTITA IVA, RESTARE IN ATTESA DELLA NUOVA LICENZA E, QUANDO NE SARÀ IN POSSESSO, PRESENTARE ALTRA VARIAZIONE PER ESERCIZIO DI NUOVA ATTIVITÀ. GIUSEPPE CERBINO - QUESITO VIA INTERNET
4. Donazione d'azienda Il titolare di un'attività di panificazione, con 100 milioni di beni strumentali e 40 milioni di avviamento, decide di donare a suo figlio l'impresa di panificazione, ma trattiene per sé 20 milioni di beni strumentali perché è in attesa di ottenere [...]
Costo Punti per Abbonati: 10 - Costo Punti per Registrati: 10
  Visualizza   Visualizza  
abbonamento
I Video /
Norme | Help | Faq | Contattaci | Note sull'utilizzo dei dati
ItaliaOggi online© ItaliaOggi Partita IVA 08931350154